IMMAGINE VIRTUALE

borgo-rizza-Carlentini

Carlentini – Il Borgo Rizza è ubicato a circa cinque chilometri dal centro urbano di Carlentini cioè in contrada Tummarello. Costruito su proposta di Mussolini dall’Ente per la colonizzazione del latifondo siciliano e progetto dell’architetto Gramignani. La Borgata, inaugurata il 18 dicembre 1940, sorge nel territorio che comprende le contrade Carrubba, Gancio, Cassara, Chiovino e la stessa Tummarello in cui nacquero diverse case coloniche. Intitolata ad Angelo Rizza ucciso nel 1921. Si accede al Borgo percorrendo un viale alberato, in fondo vi era situata la Casa del Fascio e la piazza centrale. A sinistra vi era la scuola, la Caserma dei Carabinieri, l’Ufficio Postale ed il Dispensario Medico. A destra vi era la Trattoria, la rivendita di Generi Alimentari e Tabacchi mentre alle spalle la Chiesa e la Canonica. Il Intorno al Borgo Rizza vi era tanta boscaglia. I primi ad abitare il borgo:  Carabinieri, due maestre, l’ostetrica comunale ed in fine l’ufficiale postale con le rispettive famiglie. In periferia furono occupate subito diciannove case coloniche di cui nove in Contrada Carrubba, cinque in Contrada Tummarello e cinque in Contrada Cassara. Complessivamente 150 persone così suddivisa: sette fino a due anni, nove da tre a sei anni, ventotto da sette a quattordici anni, quaratacinque donne e sessantuno uomini da quindi anni in su.

Borgo Rizza carlentini vista 360°
Borgo Rizza carlentini vista 360°
Borgo Rizza carlentini vista 360°
Carlentini Borgo Rizza Stevim
TORNA AL PROGETTO